Rimini. Da lunedì in zona rossa, Bonaccini conferma: “Confido che queste chiusure piegheranno la curva”

AGGIORNAMENTO:

Rimini. L’Emilia Romagna resta in zona arancione nonostante la curva sia in crescita

——

 

Rimini (e non solo perché si parla dell’intera Emilia Romagna) verso la zona rossa. Venerdì l’analisi della cabina di regia nazionale. Lo conferma il presidente Stefano Bonaccini ricordando che la Romagna, tranne Forlì, è già in “arancione scuro”. Una eventuale zona rossa regionale “avverrebbe da lunedì, oggi non lo possiamo sapere. Ma noi non possiamo aspettare, anche perchè il ministero registra dati già vecchi” e la realtà è già peggiore di quei dati. Afferma ancora Bonaccini: “Dobbiamo resistere adesso, confido che queste chiusure piegheranno la curva”. Bonaccini sulla stessa linea di Salvini per quanto riguardi i vaccini: sollecita così una decisione sullo Sputnik: “Chiediamo chiarezza sul vaccino russo. Se ha validità ci attendiamo l’approvazione e acquisto. L’auspicio di tutti è che anche in Emilia-Romagna arrivino molti più vaccini di quelli di prima”. Finora in Emilia-Romagna sono state somministrate 409.440 dosi di vaccino sulle 559.350 ricevute, il 73% circa.