Rimini. Danneggiamenti, furti, rapine, scippi: criminale finalmente arrestato dai carabinieri

Stava compiendo razzie e rapine in modo continuativo e assiduo, per settimane i Carabinieri della Stazione di Rimini Miramare hanno acquisito elementi, ricostruito le dinamiche dei vari reati fino a concretizare il tutto, riuscendo a fornire all’A.G. riminese i presupposti per poter emettere un fermo di indiaziato di delitto.

Il soggetto, classe 2002, di rigine ucraina, nullafacente, dal novembre 2020 fino al gennaio di quest’anno ha commesso una nutrita serie di reati, dal furto aggravato, alla rapina e alle lesioni personali gravi.

Nello specifico si è reso responsabile:

– il 19 nov 2020, danneggiamento e furto di denaro del distributore automatico di una tabaccheria sita in viale Regina Margherita ed una in via Lagomaggio;

– il 27 nov 2020, danneggiamento e furto di denaro del distributore automatico di una tabaccheria sita in via dei Martiri ed una in via Siracusa;

– il 07 dic 2020, danneggiamento e furto di denaro del distributore automatico di una tabaccheria sita in Miramare;

– 27 dic 2020, furto aggravato commesso su due autovetture, entrambe parcate in vie del quartiere di miramare, al fine di sottrarre un totale di euro 6,00 in monete;

– 27 dic 2020, rapina aggravata commessa nei confronti di una donna 70enne. Nell’occasione, al fine di sottrarle la borsa, contenente denaro ed effetti personali, il malvivente faceva rovinare a terra la malcapitata, procurandole la frattura del bacino con 30 gg di prognosi;

– 02 gen 2021, rapina aggarvata commessa nei confronti di un’anziana ultrasettantenne, a cui veniva asportata la borsa, rovinava a terra procurandosi “trauma cranico e trauma a spalla, anca e ginocchio sx” con 10 gg di prognosi;

– 17 gen 2021, furto aggravato commesso a bordo di furgone, impossesandosi di una busta contente circa 1900 euro in denaro.

Dopo una ricerca nell’area di Miramare, i militari riuscivano a individuare ove il soggetto dimiciliava e a trarlo in stato di arresto, traducendolo presso la casa circondariale di Rimini.

L’attenzione dei Carabinieri al contrasto dei fenomeni predatori continua a restare alta, tramite non solo specifici servizi rpeventivi ma anche con oculate e puntuali attività inve