Rimini. Debiti: nel Riminese le rate più pesanti

Nella Regione Emilia-Romagna, il 41,7 per cento della popolazione maggiorenne ha un rapporto di finanziamento in corso. L’accentuazione maggiore si registra a Parma, con il 43,6 per cento, davanti a Bologna, con il 43,5 per cento, e a Modena, con il 43,4 per cento. Solo a Bologna la rata media è leggermente più alta che a Rimini (382 euro). Più di un cittadino su tre residente in provincia invece ha un rapporto di finanziamento in corso, ma durante la pandemia non si è allargata la platea dei riminesi indebitati. Nei primi sei mesi del 2020 Rimini ha fatto registrare la minore propensione in regione a fare ricorso al credito per sostenere i propri progetti di spesa (36,4 per cento della popolazione). Il problema però è la sostenibilità del debito visto che quelli che sono alle prese con le scadenze devono fare fronte a rate mediamente più alte e a un’esposizione maggiore che altrove: la rata media da rimborsare ogni mese, pari a 380 euro, è infatti sensibilmente più alta sia della media regionale (358 euro) sia nazionale (333 euro).