Rimini. Dimesso da ospedale bimbo muore a 18 mesi: indagato medico legale

Una situazione che ha dell’incomprensibile. Un medico-legale, consulente di giudici e pubblici ministeri anche in altri parti d’Italia, è indagato per rifiuto e omissione di atti di ufficio per il mancato deposito delle conclusioni riguardanti l’autopsia di un bambino morto a Rimini, a soli due anni di età, dopo essere stato dimesso dall’ospedale. Nonostante i ripetuti solleciti, a distanza di un anno e mezzo dall’incarico non ha ancora depositato le sue valutazioni sulla vicenda. La famiglia comprensibilmente vuole sapere di che cosa è morto il loro piccolo e la stranezza della situazione alimenta possibili sospetti, dunque diviene ancora più inaccettabile.