Rimini. Dimesso dopo l’infarto muore a soli 45 anni

E’ morto ad appena 45 anni tre giorni dopo essere stato dimesso dall’ospedale di Rimini. Si tratta di un ristoratore della provincia di Rimini, il quale era sopravvissuto all’infarto e avrebbe dovuto presentarsi alla visita di controllo quasi due mesi dopo visto che dopo gli esami del caso non vi sarebbe stato un imminente pericolo di vita. Così a distanza di tre mesi dal decesso, che risale all’inizio dell’anno, la procura di Rimini ha disposto la riesumazione della salma per effettuare un’autopsia che chiarisca le cause della morte ed eventuali responsabilità dei sanitari che ebbero in cura il paziente. A sollecitare l’inchiesta è stato un esposto dei familiari della vittima. L’ipotesi è omicidio colposo.