Rimini. Domani, venerdì 7 maggio, il primo incontro della rassegnaVera Gheno, in dialogo con Lorenzo Gasparrini

Mag 6, 2021

  • Condividi l'articolo

    PARLA CON LEI. SAPIENZA CONTRO VIOLENZA

    Domani, venerdì 7 maggio, il primo incontro della rassegnaVera Gheno, in dialogo con Lorenzo Gasparrini

    presenta “Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole”

     

     

    Rimini, 6 maggio 2021 – Prende il via domani, venerdì 7 maggio alle ore 18, il ciclo di incontri “Parla con lei. Sapienza contro violenza”, promosso dal Coordinamento Donne Rimini.

    Vera Gheno, in dialogo con Lorenzo Gasparrini, presenta “Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole”, Effequ, 2019. Introduce Giulia Palloni.

     

    Lavori in fabbrica? Allora ti chiamo operaia. Sei una professionista affermata? Mmm, ingegnera mi suona male!

    Sindaca, architetta, avvocata: c’è chi ritiene intollerabile una declinazione al femminile di alcune professioni (ma solo alcune!). E dietro a queste reazioni c’è un mondo di parole, un mondo fatto di storia e di usi che riflette quel che pensiamo, come ci costruiamo.

    Vera Gheno, sociolinguista specializzata in comunicazione mediata dal computer, affronta il tema nel suo libro “Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole” (Effequ) in un dialogo con il filosofo femminista Lorenzo Gasparrini. Introduce Giulia Palloni, vicepresidente del Coordinamento Donne Rimini.

    Questo libro mostra in che modo una rideterminazione del femminile si possa pensare a partire dalle sue parole e da un uso consapevole di esse, vero primo passo per una pratica femminista. Tutto con l’ironia che solo una social-linguista può avere. Attraverso le innumerevoli esperienze avute sui social, personali e dell’Accademia della Crusca, l’autrice smonta, pezzo per pezzo, tutte le nostre errate convinzioni linguistiche, rintracciandone l’inclinazione irrimediabilmente maschilista.

    L’incontro fa parte del ciclo promosso dal Coordinamento Donne Rimini onlus “Parla con lei. Sapienza contro violenza”, settima edizione. Quest’anno l’auditorium si allarga a tutti coloro che vorranno collegarsi su Zoom, attraverso la pagina Facebook del Coordinamento Donne Rimini e quella di Rompi il Silenzio. Gli incontri sono gratuiti.

    Questa settima edizione ha ottenuto il sostegno della Regione Emilia-Romagna previsto dal bando “Contributi a sostegno di progetti rivolti alla promozione e al conseguimento delle pari opportunità e al contrasto delle discriminazioni e della violenza di genere” per l’anno 2020 (L. R. 6/2014) ed è realizzata in collaborazione con Rompi il Silenzio. Si ringrazia l’associazione Dire Uomo per il supporto tecnico.

    Il ciclo di incontri proseguirà venerdì prossimo, 14 maggio, e venerdì 28 maggio.

    GLI AUTORI

     

    VERA GHENO

    Vera Gheno, sociolinguista specializzata in comunicazione digitale, traduttrice dall’ungherese e conduttrice radiofonica, ha collaborato per vent’anni con l’Accademia della Crusca. Attualmente lavora con la casa editrice Zanichelli. Insegna come docente a contratto all’Università di Firenze. La sua prima monografia è del 2016: “Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi)”; del 2017 è “Social-linguistica. Italiano e italiani dei social network” (entrambi per Franco Cesati Editore). Nel 2018 è stata coautrice di “Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello” (Longanesi). Nel 2019 ha dato alle stampe “Potere alle parole. Perché usarle meglio” (Einaudi), “La tesi di laurea. Ricerca, scrittura e revisione per chiudere in bellezza” (Zanichelli), “Prima l’italiano. Come scrivere bene, parlare meglio e non fare brutte figure” (Newton Compton), “Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole” (EffeQu); è del 2020 l’ebook per Longanesi “Parole contro la paura. Istantanee dall’isolamento”. Dal 14 settembre 2020 conduce, con Carlo Cianetti, il programma di Radio1Rai “Linguacce”, in onda dal lunedì al venerdì dalle 15:30 alle 16:00.

     

    LORENZO GASPARRINI

    Lorenzo Gasparrini nasce a Roma nel 1972. Durante gli studi di filosofia e una breve carriera accademica in diverse università del centro Italia incontra testi e protagoniste dei femminismi, decidendo così, dopo aver iniziato un percorso di profonda critica personale, di dedicarsi alla diffusione e divulgazione di argomenti riguardo gli studi di genere, soprattutto rivolti a un pubblico maschile. Conduce seminari, workshop e laboratori in università, centri sociali, aziende, scuole, sindacati, ordini professionali, gruppi autorganizzati; pubblica costantemente su riviste specializzate e non, sia online che stampate. È autore di “Perché il femminismo serve anche agli uomini” (Eris, 2020), “NO. Del rifiuto e del suo essere un problema maschile” (Effequ, 2019), “Non sono sessista, ma… Il sessismo nel linguaggio contemporaneo” (TLON, 2019) e “Diventare uomini. Relazioni maschili senza oppressioni” (Settenove, 2016, nuova edizione 2020).