Rimini. Due arresti dei Carabinieri con oltre due etti di EROINA

Mag 1, 2021

  • Condividi l'articolo

    Rimini: due arresti dei Carabinieri con oltre due etti di EROINA.

    Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Rimini ponendo in essere servizi preventivi e repressivi mirati al contrasto delle varie forme di reato, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, all’abuso di bevande alcoliche e norme anti-Covid.

    In particolare, nella serata del 30 aprile i Carabinieri della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, P.P. 38/enne riminese e S.H., 26/enne, originario della Tunisia ma da tempo dimorante nel riminese, entrambi già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia.
    Proprio nel corso di detti servizi, infatti, i militari controllavano le due sopra enunciate persone, in atteggiamento sospetto, lungo la Strada Consolare per San Marino. Sottoposti a perquisizione personale, la quale veniva estesa anche all’autovettura in loro uso, son stati trovati in possesso di oltre 200 grammi di sostanza stupefacente nella fattispecie di “EROINA”. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.
    Condotti in caserma ed espletate le formalità di rito i due son stati dichiarati in stato di arresto e trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo.
    Nel corso della mattinata, a seguito di udienza di convalida presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato nei confronti di entrambi. La donna veniva posta in libertà mentre per l’uomo è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere.

    I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente analoghi servizi preventivi e repressivi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.