Rimini. Duplice tentato omicidio: dal carcere ai domiciliari

Condividi l'articolo

Lascerà il carcere per i domiciliari, in attesa del processo, il muratore albanese di 54 anni, arrestato lo scorso 22 febbraio con l’accusa di duplice tentato omicidio: aveva ferito a coltellate l’ex moglie davanti alla casa di Morciano dove la donna vive e poi è sceso a Rimini dove ha ferito con una dozzina di fendenti il 47enne titolare di un hotel dove la donna aveva a lungo lavorato e che l’imputato aveva individuato come l’amante della ex moglie.

Lascia un commento