RIMINI. Elezioni Amministrative: presentazione della Lista Lega Rimini

Set 4, 2021

  • Condividi l'articolo

     

    RIMINI 4 SETTEMBRE – Grande entusiasmo alla presentazione della lista dei candidati consiglieri della Lega, che con il candidato sindaco Enzo Ceccarelli e in coalizione con tutte le forze del centrodestra, punta ad una storica vittoria nelle prossime elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre.

    Il capolista sarà l’imprenditore del calzaturiero Gimmi Baldinini, uno dei nomi più importanti dell’industria romagnola che si è fatta conoscere nel mondo, e che ha fatto conoscere la Romagna nel mondo.

    La storia di Baldinini è tipica della nostra terra: ha cominciato a vendere scarpe che lui stesso produceva in Russia, quando questa ha cominciato ad aprirsi al mercato. Passo dopo passo, con volontà e sacrifici, Baldinini è riuscito a creare un’azienda d’eccellenza e un marchio conosciuto a livello globale.

    La lista della Lega si distingue per l’apertura al civismo, con imprenditori, professionisti, donne e uomini impegnati nel sociale, oltre naturalmente ai tre consiglieri comunali uscenti.

    La presentazione della lista è avvenuta oggi nel giardino di piazza Ferrari.

    A fare gli onori di casa l’onorevole Jacopo Morrone che nel suo discorso introduttivo ha elencato gli aspetti prioritari del programma del centrodestra e ha messo in luce gli errori compiuti dal centrosinistra guidato dal sindaco Gnassi, assieme al suo delfino Sadegholvaad e alla vice sindaca Lisi che da compagni di giunta sono diventati acerrimi nemici in campagna elettorale.

    “Le categorie imprenditoriali, le persone che lavorano e rendono grande la città sono state abbandonate a favore di spettacoli effimeri e opere spesso inutili e incomplete. Le periferie sono state abbandonate, i cittadini divisi in cittadini di serie A e serie B. Noi consideramo tutti i cittadini di serie A, e vogliamo che la città ritorni in serie A, al ruolo che gli compete come capitale del turismo e della voglia di fare”.

    Proprio sul turismo Morrone ha citato i recenti dati regionali usciti in queste ore e che forniscono il resoconto della stagione fino al termine di luglio: “Questi numeri parlano chiaro: Riccione e Bellaria guidati dal centrodestra hanno performance di gran lunga migliori di Rimini. Questo rappresenta il successo della nostre buone amministrazioni che, senza fare tanti discorsi e astruse teorie sul turismo, si mettono a disposizione della categorie per poter lavorare al meglio. E i risultati si vedono. Certo Rimini ha una dimensione diversa, ma i dati percentuali dicono che ci sono amministrazioni che lavorano bene, al servizio dei cittadini e altre che lavorano solo per visibilità”,

    Morrone poi è tornato sulle frasi del sindaco Andrea Gnassi che, in maniera sprezzante, ha definito il candidato Enzo Ceccarelli un “pensionato”.

    “Sono parole vergognose – ha attaccato Morrone -. Gnassidovrebbe chiedere scusa a tutti i pensionati e soprattutto alle persone di esperienza che hanno reso grande questa città e la cui capacità noi vogliamo valorizzare”.

    Il capolista Gimmi Baldinini, forte della sua esperienza di imprenditore internazionale ha messo in luce come le recenti amministrazioni di Rimini abbiano completamente ignorato le esigenze degli imprenditori, “mi impegnerò soprattutto per far tornare i turisti russi – ha spiegato Baldinini -, che hanno un rapporto consolidato con Rimini e che hanno contribuito in maniera fondamentale alla crescita della nostra città”.

    Presente anche l’onorevole Elena Raffaelli che ha spiegato la grande qualità dei 32 candidati che rappresentano la Rimini che lavora, produce, che si impegna nella comunità: “Abbiamo la grande occasione di vincere, il nostro programma fornisce risposte concrete al tanti problemi della città, il nostro candidato sindaco ha una forte esperienza amministrative e sociale e dal giorno dopo le elezioni sarà in grado di guidare la macchina comunale. Per questo è importante che tutti vadano a votare il 3 e 4 ottobre. Bisogna chiamare alle urne tutte le persone che vogliono cambiare”.

    Un’ovazione dei presenti ha accolto le parole del candidato Sindaco Enzo Ceccarelli: “Sto incontrando centinaia di persone, associazioni, comitati, sento crescere attorno alla nostra proposta un clima positivo, sento che l’aria sta cambiando. I problemi di Rimini li conosciamo e abbiamo le soluzioni per risolverli: sicurezza, mobilità, parcheggi, imprenditori e lavoratori autonomi dimenticati, rapporti difficili con Bologna e Roma che significano difficoltà nell’approntare politica della sanità, della salute, della sicurezza efficaci. Rapporti ormai a zero con gli altri Comuni vicini, con Rimini che, da capitale della costa si comporta come piccola città che guarda solo al suo centro storico. Una politica senza futuro, Rimini deve tornare capitale della Romagna turistica, aprirsi a tutta la Romagna, diventare traino per tutti i comuni. Adesso invece, nella realtà e contrariamente a quanto dice la propaganda incessante dell’amministrazione, è costretta a inseguire. Noi vogliamo riportarla al ruolo locale, nazionale e internazionale che le compete, con concretezza, senza indugiare ulteriormente su un infruttuoso effimero e un dannoso narcisismo”.

  • Gotti, Napoli in forma straripante

    Gotti, Napoli in forma straripante

    (ANSA) - UDINE, 20 SET - "I due gol del primo tempo, un po' ingenui e balordi, hanno indirizzato la partita fortemente. Non siamo stati capaci di cambiare la direzione all'incontro e il Napoli è in uno stato di forma psicofisica estremamente elevata e straripante: non...

    Insigne “primato ora conta poco, andiamo avanti umili”

    Insigne “primato ora conta poco, andiamo avanti umili”

    (ANSA) - ROMA, 20 SET - "Essere primi per ora non conta nulla. La cosa più importante è che abbiamo fatto una grande prestazione su un campo non facile. Tutti stiamo bene, stiamo lavorando bene con l'allenatore che sta cercando di tirare fuori da ognuno di noi un...