Rimini: evade dai domiciliari e viene subito rintracciato dai Carabinieri, arrestato  

 I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Rimini, nella tarda serata di ieri, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di evasione:

  • M., originario di Avezzano ma residente a Rimini, classe ‘83, pregiudicato.

Già il 22 dicembre l’uomo, che si trova agli arresti domiciliari per altra causa, si era reso responsabile di evasione, venendo sorpreso fuori dalla propria abitazione senza alcun giustificato motivo.

Nella serata di eri l’episodio si è ripetuto, nello specifico l’uomo si era allontantato dal proprio domicilio con la scusa di doversi recare presso il Pronto Soccorso, avvertendo il numero di emergenza 112 di questa sua necessità. I Carabinieri della Sezione Radiomobile, però, conoscendo i precedenti del medesimo, decidevano di recarsi presso il nosocomio per accertare di persona quanto stesse accadendo.

Una volta giunti presso l’ospedale si accorgevano che il soggetto non era più reperibile, allontanatosi ancora prima di esser sottoposto alla visita, iniziando cosi le sue ricerche.

L’evaso veniva rintracciato poco dopo in una via lontana dalla prorpia abitazione, giustificando il proprio allontanamento con la necessità di recarsi presso il Sert. ma i militari, non credendo a quanto affermato, contattavano il Servizio per le Dipendenze Patologiche, ottenendo al conferma dei loro sospetti: il R.M. non vi si era mai recato.

Condotto presso gli uffici del Nucleo Operativo e Radiomobile, e contattata l’Autorità Giudiziaria, lì’uomo veniva tratto in arresto per evasione, tenendo anche conto del recente precedente del 22 dicembre 2020.

Stamane dopo il rito di convalida dell’atto, di fronte l’A.G. il detenuto ha ottenuto dal Magistrato il trasferimento degli arresti domiciliari alla abitazione dei suoi genitori nel Comune di Avezzano, mentre il processo è stato rinviato a data da destinarsi.