RIMINI. FIERE: ITALIAN EXHIBITION GROUP ACQUISISCE LA MAGGIORANZA DI V GROUP, SOCIETÀ ORGANIZZATRICE DI MYPLANT & GARDEN

Giu 21, 2022

  • Condividi l'articolo

    • Valeria Randazzo continuerà a guidare la società come Amministratore Delegato
    • La sede fieristica resterà quella di Fiera Milano Rho
    • A novembre Italian Exhibition Group presenterà un piano per lo sviluppo del business delle imprese partecipanti,

    sinergico con le sue fiere del contract outdoor.

    Rimini, 21/06/2022 – IEG – Italian Exhibition Group S.p.A. acquisisce il 75% delle quote di V Group Srl, società organizzatrice della manifestazione fieristica Myplant & Garden.

    Myplant & Garden, nata nel 2015, è la più importante manifestazione professionale dell’orto-florovivaismo, del paesaggio e del garden in Italia e riferimento di primo piano a livello europeo. La fiera ospita le aziende del settore orto-florovivaistico e del giardinaggio, esaltando il valore del verde per la qualità della vita, il clima, la salute e il benessere dentro e fuori gli ambienti domestici e urbani. Valori ulteriormente riscoperti negli ultimi anni, con una crescente domanda di spazi esterni curati per vivere la quotidianità. Myplant & Garden promuove la cultura del verde, dell’economia circolare, della tutela ambientale e della progettazione green.

    L’acquisizione da parte di IEG non muta la governance della società: Valeria Randazzo, creatrice della fiera e sua ‘anima organizzativa’, è confermata nel ruolo di amministratore delegato. L’accordo intende valorizzare ed esaltare l’autonomia gestionale e operativa a chi ha garantito a Myplant & Garden un posizionamento di assoluto rilievo. La manifestazione continuerà a svolgersi nei padiglioni di Fiera Milano Rho anche nei prossimi anni.

    L’ingresso di Myplant & Garden in un grande gruppo, leader nell’organizzazione di eventi fieristici e congressuali qual è IEG, permetterà alla manifestazione di accelerare il ritmo di crescita nello scenario internazionale e consolidare ulteriormente la propria leadership italiana, grazie all’investimento in nuove iniziative, partnership e su nuovi mercati.

    “È un’acquisizione strategica che arricchisce il calendario fieristico di IEG ­– dice il presidente della Spa riminese, Lorenzo Cagnoni – e si pone l’obiettivo di generare nuovi orizzonti di sviluppo per le imprese. Creeremo nuove prospettive per gli eventi collegati a questo business. Stiamo affinando un progetto di sviluppo che troverà reciproci punti di sinergia fra gli operatori di Myplant & Garden e di alcune nostre fiere del contract outdoor. È un piano che si concretizzerà nel 2023 e che presenteremo nei dettagli nel prossimo novembre”.

    Orgogliosa di quanto fatto sinora per tutto il comparto – il commento di Valeria Randazzo – sono lieta che un grande player internazionale del mondo fieristico qual è IEG abbia deciso di investire sul futuro della manifestazione, garantendo continuità a tutto il gruppo di lavoro e ai progetti di crescita messi in campo. Le opportunità derivanti dall’accordo consentiranno a Myplant un ulteriore salto di qualità”.

    La prossima edizione di MyPlant & Garden è quindi in programma nei padiglioni di Fiera Milano Rho dal 22 al 24 febbraio 2023, dopo che l’edizione del febbraio scorso s’è conclusa con dati straordinariamente positivi: 45.000 mq di esposizione, 18.500 visitatori professionali con provenienza estera del 20%, 116 delegazioni ufficiali di buyer da trenta Paesi.

    Contestualmente, cambio al vertice del Consorzio Myplant & Garden, formato da un gruppo di aziende rappresentative delle filiere del verde che sostengono la manifestazione sin dalla nascita: Marco Orlandelli è il nuovo presidente, e succede a Gianpietro D’Adda, in carica dal 2015.

    FOCUS ON ITALIAN EXHIBITION GROUP

    Italian Exhibition Group S.p.A., società con azioni quotate su Euronext Milan, mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., ha maturato negli anni, con le strutture di Rimini e Vicenza, una leadership domestica nell’organizzazione di eventi fieristici e congressuali e ha sviluppato attività estere – anche attraverso joint-ventures con organizzatori globali o locali, come ad esempio negli Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, Cina, Messico, Brasile, India – che l’hanno posizionata tra i principali operatori europei del settore.

  • Jordi Savall e l’Hespèrion XXI al Ravenna Festival

    (ANSA) - RAVENNA, 25 GIU - Con quasi 60 anni di attività e oltre 170 dischi incisi, il maestro catalano Jordi Savall (direttore, concertista, didatta, ricercatore e creatore di nuovi progetti culturali) si situa tra gli attori imprescindibili nella riscoperta della...