Rimini. Focolaio di Covid nella caserma dei vigili del fuoco, i sindacati chiedono screening

Focolaio di Covid-19 presso il comando provinciale dei vigili del fuoco di Rimini dove, secondo quanto emerso, 9 componenti di uno dei turni che a rotazione prestano servizio è risultato positivo al test. A darne notizia è il Sindacato Autonomo che, in una nota stampa scrive. “Se non viene fermata la diffusione – spiega la sigla sindacale – non possono escludersi delle ripercussioni sul serizio di soccorso e sicurezza”. Per questo motivo il sindacato chiede “uno screening su tutto il personale del comando provinciale e che tutti i componenti del turno risultato positivo vengano sostituiti da personale di altri turni in regime di straordinario”. Dal comando è emerso che, in un primo momento, erano 7 i vigili del fuoco risultati positivi ai test il primo gennaio ai quali nei giorni successivi si sono aggiunte altre 2 positività. Allo stesso tempo il comando precisa che “l’indagine epidemiologica svolta tra il personale del turno dove si è sviluppato il focolaio ha fatto emergere che non vi è la necessità di una quarantena per tutti gli appartenenti alla squadra. Un’indagine che, tuttavia, non ha permesso di determinare le modalità del contagio”.