Rimini. Guerra fra trans: spray al peperoncino e tentativo di investimento in auto per accaparrarsi i clienti

Processo in tribunale che vede imputata una transessuale italiana 49enne accusata di aver aggredito la collega più giovane per questioni di concorrenza sleale. Le due  erano amiche ma a un certo punto la più esperta avrebbe iniziato a dimostrare insofferenza sul fatto che i clienti prediligevano le prestazioni della più giovane. Ne era nato un aspro litigio che, dalle parole, era culminato in un’aggressione fisica con la 49enne che avrebbe dapprima spruzzato sulla faccia della 34enne dello spray al peperoncino e poi cercato di investirla con la propria vettura. L’imputata dal canto suo ha fornito una versione diametralmente opposta. Nella prossima udienza il giudice dovrà emettere il verdetto.