Rimini. Il gruppo sgr si aggiudica il premio best performer dell’economia circolare

IL GRUPPO SGR SI AGGIUDICA IL PREMIO

BEST PERFORMER DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

 

Rimini, 2 marzo 2021 – Il Gruppo SGR s’è aggiudicato il Premio Best Performer dell’Economia Circolare 2019/2020, concorso ideato da Confindustria con il supporto di 4.Manager e la collaborazione di Enel X.

 

Il Gruppo SGR s’è aggiudicato il Premio nella categoria Grande Impresa di Servizi. Al secondo posto Maire Tecnimont Group, Gruppo multinazionale technology-driven, impegnato nella trasformazione delle risorse naturali in prodotti innovativi; terzo posto per IGD SiiQ, una delle principali società italiane del settore immobiliare retail

 

210 le aziende partecipanti, segnale incoraggiante che evidenzia quanto i temi della sostenibilità e dell’economia circolare siano sempre più fondamentali per lo sviluppo e la competitività del sistema industriale italiano.

 

“Siamo orgogliosi del riconoscimento – dice Bruno Tani, Amministratore Delegato del Gruppo SGR – che ci conforta lungo il percorso da tempo intrapreso e orientato a fare dell’economia circolare e della sostenibilità un driver di sviluppo su cui incentrare anche le strategie di comunicazione dell’impresa. Abbiamo presentato un progetto relativo ad impianti per la produzione di combustibile biologico “green” proveniente da residui organici di scarto. Crediamo rappresenti anche una forma di responsabilità sociale rivolta alla drastica svolta nelle modalità di gestione e nell’utilizzo delle risorse energetiche. E’ la nostra mission, la misura concreta per l’attività di ogni protagonista nello scenario delle forniture energetiche innovative, coi risparmi ambientali che garantiscono”.

 

La premiazione si è svolta questa mattina nell’ambito del Webinar “Dalle competenze manageriali per la sostenibilità alle best practices aziendali dell’Economia Circolare” organizzato da Confindustria.

 

Il Gruppo SGR ha attivato da qualche anno una business unit interna per i progetti di efficientamento energetico. Inoltre con SGR Biomethane è stata avviata una neonata azienda del Gruppo che si occupa di progetti legati all’utilizzo di combustibili futuri: la trasformazione del biogas in biometano, la liquefazione del biometano, l’drogeno e power to gas.

 

Sono oltre 372mila, in una cinquantina i comuni romagnoli e marchigiani, i clienti serviti, oltre all’attività di progettazione e realizzazione di reti distributive di energie in Bulgaria. Il Gruppo, insieme ai suoi 490 dipendenti, garantisce ogni anno forniture per quasi 450 milioni di metri cubi di gas e 640 milioni di kWh di energia elettrica. Con la sua attività, distribuisce un valore aggiunto di oltre 55 milioni di euro agli stakeholder ed una ricchezza totale che supera i 141 milioni di euro.