Rimini. Il killer confessa: ha sgozzato il coinquilino perché non voleva andarsene

Mag 30, 2021

  • Condividi l'articolo

    Ha accoltellato il coinquilino cui intimava di porre fine alla loro convivenza. Si è poi lavato, si è cambiato ed urlando è corso dal padrone di casa chiedendo aiuto. L’accusa è quella di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, che significa ergastolo.Il fermato è un 30enne. La vittima si chiamava Leonardo Yoel Vinces Ballena, 35 anni. “L’ho ucciso io, ma non ricordo come sono andate le cose. Non ricordo come il coltello sia arrivato nelle mie mani. Ero ubriaco”. Questa la versione dell’assassino. Sui motivi del folle gesto: “Non voleva lasciare la casa”.

  • RIMINI. Anpi: la piazza e la statua di Giulio Cesare

      Da qualche giorno è tornato a gran voce nel dibattito pubblico cittadino la questione della collocazione della statua di Giulio Cesare in piazza Tre martiri, dove oggi è presente una copia. Periodicamente questo dibattito si riaccende e oggi siamo in un momento...