RIMINI. Il Laboratorio Aperto apre le porte del coworking all’ala moderna del Museo della città

Apr 12, 2021

  • Condividi l'articolo

    Il passaggio dell’Emilia Romagna in zona arancione consente al Laboratorio Aperto Rimini Tiberio di aprire gratuitamente e su prenotazione le sale del suo coworking al terzo piano dell’Ala nuova del Museo della Città, in via dei Cavalieri 22, nel cuore del centro storico, a quanti sono interessati a condividere il loro spazio di lavoro.

     

    Il Laboratorio Aperto di Rimini nasce, come gli altri Laboratori della rete regionale, quale hub locale dell’Agenda Digitale Regionale (ADER), la politica regionale per favorire lo sviluppo della “Società dell’Informazione” e il conseguente sviluppo dei servizi digitali per i cittadini, le imprese, la Pubbliche Amministrazioni.
    L’obiettivo di ADER è rendere entro il 2025 l’Emilia-Romagna un territorio regionale 100% digitale, in cui le persone vivono, lavorano, studiano e passano il tempo libero utilizzando le tecnologie, internet e il digitale.

    Obiettivo di ADER e Laboratorio Aperto Rimini Tiberio è creare un vero e proprio ecosistema digitale per abbattere il digital divide e garantire a tutti la piena soddisfazione dei diritti digitali attraverso due principali mezzi: l’implementazione di infrastrutture fisiche e la diffusione di competenze digitali.

    Obiettivo finale è contribuire a rendere Rimini città “full digital” e far crescere la comunità come comunità digitale.

    Le postazioni coworking sono state ridotte a 5 a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19 ed è dunque necessario prenotare la propria postazione inviando una mail di richiesta a:

     
    Il servizio sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 16.

    La prenotazione garantisce la messa a disposizione di una postazione scrivania e connessione wi-fi.