Rimini. Il pizzaiolo che spacciava droga rischia 11 anni di carcere

Mag 23, 2021

  • Condividi l'articolo

    Traffico di droga ruotava attorno all’insospettabile dipendente di una pizzeria al taglio di Rimini. Per lui 27 anni, il pm ha chiesto la pena di undici anni di reclusione. La maggior parte degli accusati (operai, personal trainer, disoccupati) ha cercato invece l’accordo con l’accusa per patteggiare e chiudere la vicenda il prima possibile. Secondo gli investigatori il 27enne non era soltanto uno spacciatore, ma una specie di trafficante: avrebbe acquistato grossi quantitativi di marijuana dalla Spagna e da Roma, cocaina dalla Brianza, sua terra d’origine, per poi avvalersi di una rete di spacciatori nelle province di Rimini e Forlì-Cesena. Riguardo ai quantitativi, si parla di partite di fumo da ottanta chili, forse addirittura il doppio.