Rimini. Il tribunale ha assolto due amici accusati d’aver aggredito e ridotto in coma un 22enne

Lug 14, 2021

  • Condividi l'articolo

    Assolti dopo avere visionato alcuni video un 41enne impiegato riminese in una ditta di import export, con un passato come body-guard e un 47enne, fanese residente a Pesaro, titolare di un’agenzia di intermediazioni e leasing nel commercio di autovetture. Fatti risalgono a 6 anni fa. I due amici si sono ritrovati davanti al giudice che lunedì scorso li ha assolti, per rispondere dei reati di lesioni personali aggravate dal pericolo di vita e violenza privata in concorso, in relazione ad un episodio che aveva profondamente scosso l’opinione pubblica riminese. Erano accusati d’aver mandato in coma, dopo un violento pestaggio punitivo nell’agosto del 2015 nel parcheggio dell’aeroporto Fellini, un 22enne.