Rimini. Investì l’uomo che voleva uccidere: condannato anche in Appello

Il processo di Appello ha riconfermato il giudizio di primo grado, con la condanna per tentato omicidio. Resta quindi in carcere  il 69enne nativo di Ravenna, attualmente recluso nelle Marche, per la condanna a 10 anni ribadita giovedì dalla Corte d’Appello di Bologna. L’uomo passò per ben tre volte con l’auto sul corpo dell’uomo che voleva uccidere, il tutto con una Fiat Punto rubata appositamente per non essere identificabile. I fatti si svolsero il 17 dicembre 2019 in viale Roma, a Forlì. Le indagini dei Carabinieri della Sezione Operativa e Radiomobile, che si svolsero tra Forlì e Cattolica, riuscirono presto a identificare il sospetto, un uomo residente a Saludecio già noto alle forze dell’ordine del Riminese per vicende connesse a grossi quantitativi di droga, che riguardavano lui e la compagna. Qualche giorno prima l’uomo, ricercato per altro motivi, a Riccione avrebbe speronato un’auto dei carabinieri per darsi alla fuga.