Rimini. La città riparte: in tanti da Bologna e Parma per mangiare nei ristoranti del Riminese

“Oggi abbiamo molti clienti di Bologna e Parma che hanno approfittato della zona gialla dopo tanto tempo per uscire e venirci a trovare. La gente è stanca di stare in casa, ha fatto tanti sacrifici. Ora vogliamo ripartire”. Ad affermarlo dal proprio locale è un ristoratore riminese. Attraverso la vetrata che dà sul mare cominciano ad arrivare i primi clienti del pranzo dopo il passaggio dell’Emilia-Romagna in zona gialla. “Quando hanno annunciato che si poteva aprire già domenica, la gente ci ha letteralmente assalito – racconta Maurizio De Luca titolare del ristorante Lo Zodiaco all’Ansa- Nel giro di un’ora eravamo strapieni e dirottavamo i clienti al secondo turno”. Poi dopo poco si è chiarito che la zona gialla partiva da lunedì e “ci hanno scombussolato i piani, abbiamo dovuto richiamare i clienti uno a uno”, spiega. Per il ristoratore, con un orizzonte di “pochi giorni riesci poco a pianificare per questioni di personale. Ora vorremmo restare aperti per recuperare il tempo perduto”, ha detto riferendosi alla durata delle nuova ordinanza che vale due settimane. “Vogliamo tornare il riferimento per tutti in Romagna – ha aggiunto riferendosi al ruolo di Rimini nel turismo – La gente ha voglia di fare vacanza, andare con la propria famiglia in un albergo e fare la vita di prima”.