• Rimini. La Giunta comunale approva il rinnovo delle concessioni fino al 31 dicembre 2023 per l’area del ‘Triangolone’

    Condividi l'articolo

    La Giunta comunale ha disposto il rinnovo per l’anno 2023 (esercitando la possibilità di rinnovo per un ulteriore anno prevista nella delibera approvata l’anno scorso)  delle concessioni d’uso a favore degli attuali utilizzatori del compendio “Marina centro”, cioè le aree comprese tra Viale Cristoforo Colombo, Lungomare Tintori, Largo Boscovich, Piazzale Fellini, acquisite in proprietà dal Comune di Rimini nel 2017 per gli effetti del “Federalismo demaniale”.

    Le concessioni vengono rinnovate fino al 31 dicembre 2023, per garantire la continuità delle attività commerciali già avviate dagli attuali concessionari e consentire all’Amministrazione Comunale di programmare gli interventi di opera pubblica a completamento del processo di rigenerazione urbana del waterfront avviato con il complessivo progetto del Parco del Mare. Un programma di riqualificazione che, come previsto dal Documento Unico di Programmazione per il triennio 2022-2024 approvato dal Consiglio Comunale, abbraccerà anche il comparto del cosiddetto ‘triangolone’.

    Con la stessa delibera, l’Amministrazione ha deliberato i nuovi canoni concessori, corrispondenti a quelli già approvati con la deliberazione di Giunta Comunale del 2021, aggiornati in base all’incremento Istat dell’11,5%.

    Sono state inoltre approvate le seguenti linee guida cui uniformare le concessioni d’uso in rinnovo, in linea con la destinazione d’uso dei beni, inseriti nel complesso del Parco del Mare e delle altre zone demaniali contigue. Tra queste disposizioni si richiama: le attività commerciali dovranno osservare orari che assicurino continuità e stabilità all’offerta e tendere alla “destagionalizzazione”; la gestione delle attività e le caratteristiche (ornato, arredi, percorsi, ecc.) dovranno essere improntate al rispetto delle esigenze di sicurezza, qualità e massima accessibilità dell’offerta ricettiva/turistica.
    Tali modalità gestionali dovranno rivolgersi in particolare a consentire una piena fruizione del Parco e dei servizi in concessione anche a favore dei cittadini a ridotta mobilità o fragili; assicurare la pulizia delle aree in concessione rimuovendo i rifiuti e conferendoli separatamente.

    “Il rinnovo di un anno- dichiara l’amministrazione comunale di Rimini-, già indicato a fine 2021 come ipotesi nell’ambito di un ‘1 + 1′, consente di garantire continuità alle imprese che operano in quell’area, particolarmente importante per l’offerta turistica della città. Parallelamente, si sta lavorando affinché a breve venga assegnato l’incarico, già finanziato in Bilancio, per la redazione del masterplan del Triangolone. E’ chiaro che l’obiettivo sia presentare rapidamente, nei mesi che verranno, quelle ipotesi progettuali di rigenerazione integrata di quest’area della Marina che, per posizione, storia e vocazione, dovrà essere terreno di una progettazione complessiva, caratterizzata da fortissima innovazione e potenziale attrattività internazionale, complemento suggestivo e completamento del Parco del Mare stesso.”.

    Lascia un commento