Rimini. La polizia denuncia due stranieri e un italiano per rissa e lesioni

Questura di Rimini: la polizia di Stato denuncia due stranieri e un italiano per rissa e lesioni

 

 

Alle ore 01.00, di ieri, una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine di Genova qui aggregata è intervenuta in Via Destra del Porto, per una segnalazione circa una persona molesta all’interno di un esercizio commerciale in zona.

Gli Agenti, giunti immediatamente sul posto, prendevano contatto con il proprietario del locale, un 44enne originario del Bangladesh, il quale raccontava che poco prima era stato aggredito da un ragazzo che si trovava ancora all’interno del negozio e che veniva identificato, si trattava di un italiano di 26 anni originario di Taranto.

Nello specifico, il proprietario del locale dopo una discussione animata con il ragazzo italiano, veniva colpito da quest’ultimo che, colto da uno stato d’ira, si sarebbe avventato contro sferrandogli un pugno sul volto e vari calci alla figura.

Di contro, il tarantino raccontava che durante la stessa lite verbale, era stato colpito dal bengalese con un bastone di legno (oggetto rinvenuto, e poi sequestrato, dagli agenti, occultato dietro il bancone del locale, con ancora evidenti tracce ematiche).

Sulla scena appariva anche un giovane 23enne originario del Bangladesh, amico del proprietario del negozio, che raccontava di essere intervenuto per sedare la lite tra l’amico e il giovane italiano e di essere stato colpito da quest’ultimo con un pugno al volto.

I poliziotti pertanto, procedevano a denunciare in stato di libertà le tre persone per la violazione di rissa e lesioni.