Rimini. Lasciato dalla ex inscena suicidio: agenti si precipitano a casa sua

42enne residente a Rimini è stato lasciato dalla fidanzata di vent’anni più giovane e ha così ben pensato di telefonare a un amico avvisandolo che si sarebbe suicidato. L’amico ha avvisato la ragazza la quale a sua volta ha allertato la polizia che si è presentata a casa dell’operaio il quale all’arrivo delle divise avrebbe confessato di aver inscenato il suicidio per impietosire la ex e convincerla a tornare con lui. Alla fine sono stati invece i poliziotti a convincere lui a rivolgersi a degli specialisti per cercare di risolvere il momento di depressione che gli è capitato.