Rimini. Lavoratori Officina Trenitalia Rimini: la Lega interroga il governo

Gen 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, e la senatrice della Lega Lucia Borgonzoni, annunciano un’interrogazione: “Circa 125 dipendenti della sede bolognese e 250 del sito riminese – scrivono gli esponenti del Carroccio – rischiano il posto di lavoro in seguito alla mancata realizzazione del piano industriale, che da accordi prevedeva investimenti per l’ammodernamento degli stabilimenti ma, dopo la pandemia, si sta traducendo in una riduzione della capacità produttiva, che investe moltissimi lavoratori perché le attività vengono deviate in altri siti. Come denunciano i sindacati il futuro dei dipendenti è incerto, abbiamo interrogato il Ministro del lavoro e il Ministro dei trasporti affinché si faccia presto chiarezza, nel rispetto degli accordi di Trenitalia con le parti sociali, e si eviti una crisi che porterebbe inevitabilmente a licenziamenti” concludono.