Rimini. L’avvistamento: una meteora illumina il cielo notturno

Alle 20.57 di ieri, 15 marzo 2021, una meteora luminosissima ha attraversato il cielo di Roma. Il corpo luminoso è stato ripreso da una webcam di Meteo Lazio installata in zona Batteria Nomentana, a nord est della Capitale. Un passaggio di pochissimi secondi, ma è che stato notato da moltissimi cittadini di Roma, dei Castelli Romani e del Lazio in generale. Su diversi gruppi Facebook dei quartieri di Roma alcune persone si sono interrogate sulla luminosissima scia che ha illuminato il cielo notturno della Capitale. La soluzione del mistero, come anticipato, è stata pubblicata sulla pagina Facebook di Meteo Lazio (sotto il video pubblicato su YouTube. La meteora sarebbe stata avvista un po’ in tutta Italia, compresa la Romagna.
Si tratta di una grossa meteora, o stella cadente. Gli asteroidi e le comete sono corpi celesti, ma a differenza dei metoreidi non entrano in collisione con la terra. Le meteore o stelle cadenti si consumano nell’atmosfera, mentre i meteoriti arrivano a toccare la superficie terrestre. Una meteora è un frammento di asteroide, quindi, che si incendia entrando nell’atmosfera terrestre e si consuma prima di toccare il suolo. La velocità è compresa tra 11 e 72 chilometri al secondo. La testa della meteora è il meteorite in progressivo disfacimento, mentre la scia è una colonna di plasma visibile per qualche secondo. Una meteora particolarmente brillante (e forse è questo il caso) si chiama bolide. Come anticipato se la meteora si dissolve nell’aria la luce cessa, come in questo caso, ma se l’oggetto sopravvive all’atmosfera si schianta sulla superficie e viene chiamato in questo caso ‘meteorite’. Colpendo la superficie terrestre può produrre un cratere meteoritico.