Rimini. L’Emilia Romagna per ora resta in zona gialla: ecco le previsioni e quello che potrebbe accadere

Mag 4, 2021

  • Condividi l'articolo

    L’indice Rt a livello nazionale sale, mentre tutti gli altri parametri continuano a scendere. Può trattarsi di un campanello d’allarme, che suggerisce di non abbassare ancora la guardia, per evitare che la curva anziché continuare a scendere, salga. Si passa da 0.81 a 0.85 . Scende tuttavia l’incidenza (numero dei positivi ogni 100mila abitanti) da 157 a 146, così come l’occupazione dei reparti ospedalieri. Le terapie intensive la settimana scorsa erano al 33%, questa lo sono al 28%. I reparti non critici passano dal 33% al 29%. Per quanto riguarda l’Emilia Romagna continuano a scendere i valori dei parametri Covid-19. Tutti tranne l’indice Rt che sale: da 0.73 a 0.81. Molto bene l’incidenza che da inizio 2021 non è mai stata così bassa: 137.03, a fronte del 148.52 del monitoraggio precedente e del 161.22 di quello ancora prima. Il calcolo più aggiornato, riguardo i giorni 23-29 aprile, vede però una leggera salita a 142. Calcolando il miglioramento dei reparti ospedalieri e il leggero rialzo dell’Rt, la classificazione complessiva di rischio è ‘moderata’. Con il monitoraggio della prossima settimana si comprenderà se l’Rt porterà dietro di sé un’inversione di tendenza e verrà seguito anche da un aumento del valore dell’incidenza. In tal caso, si potrebbe compromettere l’intero quadro dei dati.