Rimini. LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE. ESEGUITO DECRETO DI SEQUESTRO DI BENI PER OLTRE 425 MILA EURO.

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Rimini ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca per un importo complessivo pari a oltre 425 mila euro emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale di Rimini, dott. Manuel Bianchi, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di una società con sede a Rimini, operante nel settore del trasporto merci su strada, con 12 addetti alle dipendenze ed oltre due milioni di volume d’affari.

La misura cautelare reale è stata disposta a seguito degli accertamenti svolti dai finanzieri riminesi sulla base degli atti di una denuncia dell’Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale di Rimini scaturita dal controllo automatizzato delle dichiarazioni che aveva evidenziato, per l’anno d’imposta 2016, l’omesso versamento di I.V.A. per oltre 425 mila euro.

Il citato provvedimento è stato eseguito dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Rimini che hanno apposto i sigilli su beni immobili siti in Sant’Agata Feltria, su 14 automezzi e disponibilità finanziarie intestati alla società e all’indagato rappresentante legale, A.G. di anni 56 residente a Rimini, in modo da porre concreto argine al danno erariale accertato, a tutela del bilancio pubblico.

Gli esiti dell’attività costituiscono un’ulteriore concreta testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Rimini in stretta sinergia con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini e l’Agenzia delle Entrate, per la repressione del grave fenomeno dell’evasione fiscale.

La lotta alle frodi fiscali che sottraggono risorse finanziarie alle casse dello Stato, in questo particolare momento storico ancor più indispensabili per poter realizzare politiche di sostegno per cittadini e imprese, rappresenta da sempre una delle priorità operative della Guardia di Finanza.

 

I Reparti del Comando Provinciale di Rimini, in questa prima parte dell’anno 2020 trascorsa, nell’azione di contrasto alle più gravi forme di evasione fiscale hanno eseguito in totale il sequestro di beni e disponibilità finanziarie già per 10 milioni di euro.