Rimini. Metromare, la Giunta approva il progetto di fattibilità per la realizzazione della seconda tratta stazione-Fiera lungo la linea ferroviaria

Condividi l'articolo

La Giunta comunale ha approvato il nuovo progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione della seconda tratta del Metromare, che collegherà la stazione ferroviaria di Rimini al quartiere fieristico. Il via libera arriva a seguito del nulla osta rilasciato dal Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilita Sostenibili, che a inizio agosto a espresso parere favorevole alla richiesta avanzata dal Comune di Rimini per la modifica del tracciato del trasporto rapido costiero, procedendo quindi con una nuova soluzione progettuale alternativa a quella individuata nel 2018 come beneficiari del finanziamento di 49 milioni di euro.

Il nuovo progetto di fattibilità prevede che il prolungamento del tracciato si sviluppi in affiancamento alla linea ferroviaria Bologna – Ancona, esclusivamente in sede propria protetta. La precedente soluzione prevedeva invece che il tracciato seguisse la via Emilia, attraversando la zona Celle e quindi via XXIII Settembre 1845, viale Matteotti fino a Piazzale Battisti, con una riorganizzazione della viabilità. Entrambe le soluzioni di tracciato erano state esaminate nell’analisi costi benefici condotta nel 2018 e, in via generale, servono lo stesso corridoio urbanistico, ponendosi in parallelo ad una distanza di circa 200 – 300 metri.

La proposta di variazione del tracciato è conseguenza di nuove analisi effettuate che tengono conto di alcuni elementi di natura tecnica, economico e trasportistica ritenuti rilevanti dal Comune di Rimini e Patrimonio Mobilità Provincia di Rimini, anche in relazione all’inserimento del finanziamento dell’opera nel Piano nazionale di Ripresa e Resilienza. La nuova soluzione adottata infatti è più adatta ai tempi di attuazione ed esecuzione dei lavori previsti dalle regole del PNRR, che prevede scadenze e modalità esecutive diverse da quelle originariamente previste, imponendo di procedere con l’aggiudicazione dei lavori entro il 2023 e di completare dell’intervento entro il 2026. Il tracciato lungo la ferrovia presenta inoltre vantaggi anche in termini di capacità di trasporto e frequenze e non ha ricadute sul verde pubblico.

La realizzazione dei lavori sarà in capo a PMR, che ha già svolto da stazione appaltante per la prima tratta del Metromare Rimini-Riccione. Al momento l’amministrazione comunale e i tecnici di PMR sono al lavoro per portare avanti lo sviluppo del progetto, al fine di procedere con le procedure di evidenza pubblica per l’aggiudicazione della fase esecutiva.

Lascia un commento