Rimini. Minaccia i passanti con un coltello da cucina, arrestato 45enne

Nella decorsa giornata, la Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un uomo di 45 anni, originario della provincia di Potenza, per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. In particolare, verso le ore 21:40 di ieri, gli agenti impegnati nel servizio di controllo del territorio, venivano inviati nei pressi della Stazione Ferroviaria, dove veniva segnalata la presenza di un uomo in strada che minacciava di morte i tassisti brandendo un grosso coltello da cucina. Giunti immediatamente sul posto, gli agenti rintracciavano l’uomo che visibilmente scosso e con una ferita alla mano pronunciava frasi minacciose e ingiuriose nei confronti dei passanti. I poliziotti cercavano di calmare il soggetto, ma quest’ultimo, incurante della loro presenza tentava più volte di aggredirli sferrando loro calci e pugni. L’uomo, bloccato con fatica, veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura, dove continuava a mettere in atto la sua condotta violenta e aggressiva, strappando delle coperte presenti all’interno della camera di sicurezza per commettere atti di autolesionismo. Il 45enne tratto in arresto e con numerosi precedenti di Polizia inerenti la detenzione di stupefacenti e la resistenza a P.U., è stato altresì denunciato per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere, minacce gravi, danneggiamento aggravato e sanzionato in quanto inosservante alle vigenti normative atte al contenimento del contagio da Covid-19. Il 45enne verrà sottoposto a rito direttissimo, previsto nella mattinata odierna.