Rimini. Minacciava di denunciare moglie come clandestina se ogni mese non gli versava 500 euro

Mag 27, 2021

  • Condividi l'articolo

    Tre anni e 6 mesi di reclusione. È la condanna confermata dalla Corte d’Appello di Bologna nei confronti quarantenne cittadino moldavo chiamato a rispondere di estorsione nei confronti dell’ex moglie. Stando alle dichiarazione della donna, lui minacciava di denunciarla come “clandestina” se ogni 26 del mese non avesse pagato una rata da 500 euro. Una versione sempre respinta dall’imputato.