Rimini. Minorenni sfilano con la tecnica dell’abbraccio due collanine: denunciate

Lug 11, 2021

  • Condividi l'articolo

    Rimini: controlli dei Carabinieri: 1 arresto e 7 denunce in stato di libertà.

     

    Intensi controlli nello scorso week end per i Carabinieri della Compagnia di Rimini i quali hanno intensificato la presenza sul territorio ponendo in essere servizi preventivi e repressivi mirati al contrasto delle varie forme di reato, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed all’abuso di bevande alcoliche, fenomeno delle truffe operate dai cosidetti “pallinari” e nelle norme anti-Covid.

     

    In particolare, nelle ultime 48 ore, un uomo è stato tratto in arresto e sette persone sono state denunciate in stato di libertà.

    • 1 arresto per aggravamento di misura cautelare:

    i Carabinieri della Stazione di Rimini Porto hanno tratto in arresto L.A. tunisino di anni 23, già sottoposto agli arresti domiciliari, in ottemperanza all’ ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Rimini. Il provvedimento scaturisce a seguito delle reiterate violazioni, prontamente segnalate all’A.G. dai Carabinieri della Stazione di Rimini Porto, degli obblighi a lui imposti dalla misura cui era sottoposto.

    • 2 denunce in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti:

    A.S. e C.M., coinquilini riminesi di anni 50, a seguito di perquisizione domiciliari effettuata presso la loro residenza venivano trovati in possesso di complessivi grammi 174 di hashish e 3,4 di marijuana.

    • 3 denunce in stato di libertà per furto aggravato:

    tre ragazze minorenni originarie della provincia di Milano e Bergamo, venivano fermate dai militari della Sezione Radiomobile del dipendente NOR subito dopo aver sfilato con la tecnica dell’abbraccio due collanine indossate da due ragazzi di origine romana turisti in questo centro.

    • 2 denunce in stato di libertà per porto di armi ed oggetti atti ad offendere:

    O.K., Marocchino di anni 35 e N.P.D.H., brasiliano di anni 46, entrambi in Italia senza fissa dimora, a seguito di controllo in questo viale Regina Elena sono risultati inottemperanti all’ordine del Questori di Rimini di lasciare il territorio Nazionale.

    • 2 persone segnalate per uso non terapeutico di sostanze stupefacente:

    in quanto trovate in possesso rispettivamente di modica quantità di Hashish e Cocaina destinate all’uso personale;

    Inoltre, durante il servizio coordinato sono stati effettuati:

    • 25 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa;
    • 113 persone controllate ed identificate;
    • 76 mezzi fermati e sottoposti a controllo;
    • sono state controllate 8 persone che si dedicano alle truffe mediante l’artifizio delle “tre campanelle” (pallinari) mentre 16 le Dette persone sono state oggetto di provvedimenti di polizia.

     

    L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

     

     

  • Incendi: allerta per alto rischio in centro e sud Sardegna

    Incendi: allerta per alto rischio in centro e sud Sardegna

    (ANSA) - CAGLIARI, 03 AGO - Torna alta la previsione di pericolo incendio sul Cagliaritano e centro Sardegna. Per la giornata di domani, mercoledì 4 agosto, la Protezione civile ha diramato un nuovo bollettino con codice arancione per le due zone dell'Isola....