Rimini. Niente deroghe per i ristoranti: alle 22 si deve essere in casa, rispettando alla lettera il coprifuoco

Apr 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    Niente deroga per la cena al ristorante: alle 22 ogni cittadino dovrà aver fatto ritorno a casa così come prevede del resto il coprifuoco. I ristoranti dovranno organizzarsi in modo tale che ogni cliente consumi la cena in un orario con margine per il ritorno a casa, altrimenti scatteranno sanzioni. Lo precisa, a Repubblica, il Sottosegretario all’interno Carlo Sibilia, smentendo il Ministro agli affari regionali Mariastella Gelmini, che, al contrario, aveva affermato la possibilità di rimanere seduti al ristorante fino alle 22 e poi tornare a casa. Spiega Sibilia: “La legge e la circolare del Viminale sono chiari. Il ritorno a casa è previsto proprio alle 22, anche per chi cena all’aperto: se c’è qualcosa da dire sugli aspetti di sicurezza non è il caso lo faccia la ministra degli Affari regionali”. Aggiunge, inoltre: “In Italia l’unica voce credibile e autorità competente in questo senso è quella del ministro dell’Interno. Evitiamo pertanto interpretazioni personali che possano ingenerare confusione tra i cittadini e mettere in difficoltà le forze dell’ordine. Il coprifuoco al momento è alle 22”.

  • Rimini. E’ morta la disabile investita sulle strisce

    Rimini. E’ morta la disabile investita sulle strisce

    E' morta dopo un'agonia di alcune ore, la disabile 70enne investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. La donna in sedia a rotelle, aveva cercato di attraversare la via Flaminia quando è stata centrata in pieno da una Yaris che procedeva in...