Rimini. Nozze combinate col cugino, schiaffi, pugni, morsi e offese: tutti assolti

Lug 2, 2021

  • Condividi l'articolo

    Le impedivano di vivere all’occidentale e di frequentare altri ragazzi se non il cugino con il quale avevano già combinato il matrimonio. La ragazza tunisina, presa a schiaffi e a morsi dalla madre, pedinata dal padre, offesa dai fratelli, era scappata di casa denunciando i soprusi ai quali era sottoposta. L’intera famiglia è stata assolta dal giudice dall’accusa di maltrattamenti: i due fratelli per non avere commesso il fatto, i genitori perché il reato è stato derubricato in lesioni e la figlia nel frattempo li ha perdonati, ritirando le querele che poteva ritirare. La giovane donna, che adesso ha 25 anni, si è riconciliata, è tornata a vivere in famiglia, e adesso è finalmente libera di frequentare chi vuole.

  • Rimini. Centrodestra, elezioni: Lega pronta a sostenere Barboni

    Rimini. Centrodestra, elezioni: Lega pronta a sostenere Barboni

    Oltre alla candidatura a sindaco di Enzo Ceccarelli, la Lega è pronta a sostenere quella del senatore Antonio Barboni, coordinatore provinciale di Forza Italia. Quindi ad oggi i nomi sono due, Ceccarelli e Barboni. Si attende a questo punto una decisione in modo che...