RIMINI. Nuova circonvallazione Santa Giustina, pubblicati sul sito di Anas gli atti del progetto

Mag 20, 2021

  • Condividi l'articolo

     

    La società Anas ha comunicato l’avvio del procedimento di approvazione del progetto definitivo della nuova circonvallazione via Emilia – Santa Giustina. Un passaggio che avviene attraverso la conferenza dei servizi che porterà al rilascio, ad opera degli Enti preposti delle autorizzazioni e dei pareri necessari alla “apposizione del vincolo preordinato all’esproprio” relativo alle aree interessate ai lavori, oltre che al perfezionamento dell’Intesa Stato-Regione per la localizzazione dell’opera. Come comunicato nei giorni scorsi, sono infatti già partite le notifiche di avvio della procedura espropriativa ai privati interessati dalla nuova infrastruttura che, in base alla legge regionale, avranno 60 giorni di tempo dalla data di pubblicazione dell’avviso per avanzare ad Anas le eventuali osservazioni.

    Gli atti del progetto, che oltre al Comune di Rimini interessa anche il Comune di Santarcangelo, possono essere consultati e scaricati dal sito istituzionale di ANAS  nell’apposita sezione “Le strade/Progetti – Avvisi al pubblico” .

    La nuova circonvallazione è stata progettata da ANAS e finanziata con risorse assegnate dal CIPE attraverso il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per l’importo di 11,8 milioni, rappresenta un’opera chiave per il miglioramento del traffico a beneficio in particolare del centro abitato di Santa Giustina, oltre che delle tante attività di medie e grandi dimensioni presenti in quel quadrante urbano. “Un’opera attesa da tempo – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Jamil Sadegholvaad – che consentirà di migliorare sensibilmente non solo la sicurezza e la fluidità della mobilità che interessa Santa Giustina, ma avrà un impatto anche sulla rete stradale regionale che si sviluppa lungo l’asse della via Emilia. Quest’opera è stata al centro di un percorso lungo e molto complesso, frutto di un lavoro progettuale e procedurale enorme che ha visto l’Amministrazione comunale investire tempo, risorse e intercettare finanziamenti statali. Oggi abbiamo a disposizione un cronoprogramma che consentirà entro l’estate di avviare la Conferenza dei Servizi da parte di Anas e procedere finalmente con il bando di gara per la realizzazione dei lavori”.