Rimini. Omicidio: si cerca di fare chiarezza sui contorni della vicenda

Giu 1, 2021

  • Condividi l'articolo

    Il trentunenne magazziniere peruviano accusato di omicidio volontario aggravato per aver causato la morte del coinquilino e connazionale Leonardo Yoel Vinces Ballena, 35 anni sarà oggi davanti al giudice. Nella sua prima versione l’assassino si era detto innocente, aveva spiegato di avere trovato il cadavere e di avere chiesto aiuto ai vicini, cercando quindi di addossare la colpa a degli “sconosciuti”, salvo poi ammettere gli addebiti. Intanto gli investigatori hanno ascoltato altre persone, compresi i vicini che non ricordano di avere udito urla provenienti dall’appartamento all’ora del delitto. Tre coltellate, una al collo e due alla schiena secondo il medico legale.

  • Rimini. Morte del parà Scieri, Antico ha chiesto il rito abbreviato

    Rimini. Morte del parà Scieri, Antico ha chiesto il rito abbreviato

    Ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato, Andrea Antico sottufficiale del 7° Reggimento Vega, unico militare ancora in servizio, nel processo per la morte di Emanuele Scieri, il parà di 26 anni morto nella caserma “Gamerra'”di Pisa il 13 agosto 1999. Antico,...