Rimini. Operaio riminese 45enne assolto dalle accuse di stalking verso 16enne

Condividi l'articolo

Operaio riminese 45enne assolto dalle accuse di stalking, nei confronti di una ragazzina che all’epoca aveva circa 16 anni. L’imputato, incensurato, ha dimostrato la sua innocenza, dopo che i genitori della ragazzina avevano sporto denuncia. I fatti risalgono al 2014. L’operaio è stato accusato di avere messo in atto una serie di comportamenti che andavano dai pedinamenti agli appostamenti nei luoghi frequentati dalla ragazzina, la cui famiglia abita tra l’altro nel palazzo davanti a quello dell’accusato. Fra gli episodi “smontati” quello in cui era stato accusato una determinata sera di essersi appostato fuori dalla cameretta della ragazzina per poi scappare per i vicini campi. L’imputato, però, in quella data indicata risultava, con tanto di referti medici, con una frattura al piede e le relative medicazioni, impossibilitato quindi a muoversi.