RIMINI. “Parco della memoria di Ustica”: questa mattina l’intitolazione dell’area verde alle vittime riminesi, Giuliana Superchi, Marco Volanti, Pier Paolo Ugolini

Giu 26, 2021

  • Condividi l'articolo

     

    Si è svolta questa mattina la cerimonia d’intitolazione del “Parco della memoria di Ustica – Giuliana Superchi, Marco Volanti, Pier Paolo Ugolini”.

    La cerimonia si è svolta presso la riqualificata area verde vicino allo stadio comunale Romeo Neri, tra le vie Balilla e Sartoni, di fianco alla scuola dell’infanzia “Zavalloni”.

    Un modo per rendere vivo il ricordo delle tre vittime riminesi della strage, tra cui Giuliana Superchi, di soli 11 anni.

    Alla cerimonia erano presenti i familiari delle vittime, la presidente dell’Associazione Parenti delle vittime della strage di Ustica”, Daria Bonfietti, il viceprefetto di Rimini Patrizia De Angelis e l’assessore all’ambiente e all’identità dei luoghi del Comune di Rimini, Anna Montini. Presente anche Claudio Casadei, fratello di Flavia, vittima della strage alla stazione di Bologna.

    Il ricordo di Ustica prosegue domani, quando la Presidente del Consiglio Comunale, Sara Donati, sarà a Bologna per partecipare in rappresentanza del Comune di Rimini alla cerimonia celebrativa ufficiale che si svolgerà alle 11 a Palazzo d’Accursio.

  • Ferrari: motore Leclerc inutilizzabile dopo incidente Ungheria

    Ferrari: motore Leclerc inutilizzabile dopo incidente Ungheria

    (ANSA) - ROMA, 03 AGO - Il motore della Ferrari di Charles Leclerc non sarà più utilizzabile dopo l'incidente in cui è rimasto coinvolto senza colpa il pilota monegasco alla partenza del Gp di Ungheria, domenica scorsa. Lo rende noto la scuderia di Maranello,...

    Lazio; Acerbi ‘vogliamo tornare in Champions’

    Lazio; Acerbi ‘vogliamo tornare in Champions’

    (ANSA) - ROMA, 03 AGO - "Vogliamo tornare in Champions, ma nemmeno porci limiti. La cosa importante è lavorare, come abbiamo fatto all'Europeo. La voglia di arrivare vince su tutto.    È la base per fare qualcosa in più", lo ha detto Francesco Acerbi ai...