Rimini. Pasqua e Pasquetta: posso andare in spiaggia? E a messa? Ecco ultime faq

Pasqua e Pasquetta 2021: vediamo quali sono le regole e cosa si può fare in merito agli spostamenti, le visite ai parenti e amici e le seconde case.

Zona rossa Pasqua 2021, spostamenti

Fino al 6 aprile 2021, in zona rossa sono consentiti esclusivamente i seguenti spostamenti:

  • per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità (anche verso un’altra Regione o Provincia autonoma);
  • il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, compreso il rientro nelle “seconde case” ubicate dentro e fuori regione (si veda la FAQ specifica).

Gli spostamenti per far visita ad amici o parenti autosufficienti e, in generale, tutti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria non dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute sono invece vietati fino al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile 2021

Nel caso in cui non si disponga di un mezzo privato ovvero non si abbia la patente di guida o non si sia autosufficienti o si abbia un altro impedimento, è consentito farsi accompagnare da un famigliare (preferibilmente convivente) o una persona incaricata di tale trasporto da e verso la propria abitazione, anche tenuto conto dell’esigenza di limitare quanto più possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e comunque nel rispetto di quanto previsto per l’utilizzo dei mezzi privati. Laddove l’accompagnatore e l’accompagnato non siano conviventi devono indossare entrambi un idoneo dispositivo di protezione individuale. Nel rispetto di tali condizioni, anche lo spostamento dell’accompagnatore è giustificato

Posso uscire di casa?

Sì per gli ormai stranoti motivi di lavoro, salute o necessità, che ci permettono anche i andare di uscire dalla regione (o dalla provincia autonoma). Ma posso anche andare a fare una passeggiata, pur mantenendo le distanze di sicurezza e indossando la mascherina.

Posso viaggiare?
Si può fare ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione e si possono raggiungere le seconde casa. Ma non ovunque: Liguria, Puglia e Provincia di Bolzano hanno detto «no», in Campania non si può uscire dal comune in cui si ha residenza, domicilio o dimora abituale, la Valle d’Aosta vieta l’arrivo da altre regioni. La regola non vale comunque per le case in affitto breve, è infatti necessario provare che la casa è di proprietà o in affitto a lungo termine, con contratto stipulato prima del 14 gennaio 2021.

Posso andare all’estero per turismo?
Sì. Si possono raggiungere gli aeroporti anche in altre regioni rispetto alla propria. Il via libera al turismo verso l’estero ha scatenato molte proteste, soprattutto dagli addetti ai lavori del comparti in Italia che è praticamente fermo dall’estate 2020. Al rientro, anche da Paese appartenenti alla Ue, ci si dovrà sottoporre al tampone e all’obbligo di una quarantena di cinque giorni, a termine della quale dovrà essere fatto un nuovo test.

Posso fare sport?
Sì, ma con le consuete modalità: all’aperto e da soli.

Posso andare in spiaggia?
Sì, ma dipende. In alcuni comuni come Palermo (che ha chiuso anche i parchi) e Ladispoli è vietato. E anche la Puglia non permette nemmeno le passeggiate. è quindi consigliabile verificare le ordinanze locali prima incappare in evitabili sanzioni.

Posso andare a trovare qualcuno?
Anche qui ci si richiama alle regole di Natale, quindi, tra le ore 5.00 e le 22.00, possiamo raggiungere un’altra abitazione privata, purché si sia non più di due persone, più gli eventuali figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e/o le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Posso andare al museo, al cinema o a teatro?
No, queste attività restano chiuse.

E al ristorante?
Essendo l’Italia tutta in un’ideale zona rossa è vietato andare a pranzo e cena al ristorante, così come mangiare nei pressi del locale, saranno invece consentiti l’asporto e la consegna a casa fino alle 22. L’asporto dai bar è possibile fino alle 18. È vietato fare pic-nic.

Posso andare a messa?
Sì, è possibile partecipare alla messa nella chiesa vicino casa, evitando assembramenti.