Rimini. Per non sposarsi fece arrestare suocero e fidanzato: scagionati da ogni accusa

Pur di non sposarsi fece arrestare il fidanzato e il suocero con delle pesanti accuse: sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Nell’interrogatorio davanti al pubblico ministero tuttavia la donna ha ritrattato quasi tutto così padre e figlio, due albanesi del Kosovo, regolari in Italia e residenti a Rimini, sono tornati in libertà scagionati da ogni accusa.