Rimini. Porta figlia in vacanza senza avvisare il padre: indagata per sottrazione di minore

Mag 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    Una 43enne originaria dell’Est Europa ma da anni residente in città, è accusata di sottrazione di minore. A trascinarla davanti ai giudici l’ex compagno che l’ha denunciata per aver portato la figlia avuta dalla loro relazione per tre mesi fuori dall’Italia, senza il suo permesso. I fatti contestati sono iniziati nel luglio del 2018, quando la minore aveva due anni e mezzo. Non riuscendo a mettersi in contatto con la madre, il papà aveva chiesto aiuto al proprio legale che aveva scoperto la “vacanza” non autorizzata. Fra le altre cose l’uomo ha già chiesto un risarcimento danni di 20.000 euro.