RIMINI. Pronti a partire i lavori per il completamento della ciclabile in via Circonvallazione occidentale

Giu 22, 2021

  • Condividi l'articolo

     

    Con l’intervento scatta la riorganizzazione della viabilità: senso unico in direzione mare-monte tra via Valturio e via Olivieri. Previsti incontri con i cittadini per illustrare le novità.

    Inizieranno i primi giorni di luglio i lavori per il completamento della pista ciclabile di via Circonvallazione occidentale, un percorso che consentirà di potenziare l’anello ciclabile attorno al centro storico e che darà modo di proseguire nella riorganizzazione dell’accessibilità di un quadrante della città importante sotto il profilo storico e culturale. Il percorso ciclabile andrà a collegare due simboli identitari della città come Castel Sismondo ed il Ponte di Tiberio e i punti di interesse che attorno ad essi si sviluppano, come l’arena Francesca da Rimini, il parcheggio ex Sartini sede del mercato dei contadini del venerdì, il Parco XXV aprile, la piazza sull’acqua.

    L’intervento – approvato dalla Giunta comunale nell’ambito dei progetti finanziati attraverso le risorse del Ministero dei Trasporti per le ciclovie urbane – prevede dunque il completamento del tracciato ciclabile che va dalla rotonda tra la Circonvallazione e via Valturio e l’ingresso del Parco: già realizzato il primo tratto che dalla Rocca arriva alle scale di accesso alla Piazzetta Sferisterio, si procederà col secondo tratto che passerà dietro il parcheggio ex area Sartini, in prossimità delle mura storiche, e sarà dotato di impianto di illuminazione a led.

    La realizzazione della pista ciclabile sarà accompagnata da una nuova organizzazione della viabilità, che interesserà l’intero quadrante e che partirà contestualmente all’avvio dei lavori. Nel dettaglio sarà istituito il senso unico in direzione mare-monte in via Circonvallazione occidentale tra via Valturio e via Olivieri, mentre resterà a doppio senso il tratto compreso tra Via Olivieri e largo Augusto.

    Sarà poi invertito il senso unico presente in via Olivieri (che dunque diventerà percorribile in direzione monte-centro) così come in via Flori, nel tratto tra via Fracassi e Via Olivieri (che diventerà percorribile in direzione monte-mare).

    Il progetto prevede inoltre la realizzazione di una piccola rotonda tra via Circonvallazione occidentale e via D’Azeglio, per rendere più agevole l’immissione nella via e permettere ai veicoli autorizzati di accedere in Corso d’Augusto provenendo dalla zona mare.

    È previsto infine il ripristino del perimetro della zona a traffico limitato del centro storico all’inizio di Corso Augusto. Non sarà dunque possibile transitare in via Ducale negli orari in cui la zona ZTL è attiva, omogeneamente agli altri varchi presenti lungo il perimetro urbano (cioè dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 20).

    L’istituzione del nuovo assetto della viabilità sarà preceduta da un incontro con i cittadini, che sarà fissato nei prossimi giorni, e accompagnata da una campagna di comunicazione dedicata in particolare ai residenti e a chi e lavora nell’area interessate dalla nuova viabilità.

    “Il completamento della ciclabile e la contestuale riorganizzazione della viabilità sono necessari per raggiungere due degli obiettivi strategici del Piano urbano della mobilità sostenibile e cioè favorire la mobilità alternativa all’auto e alleggerire il traffico dal centro storico, rendendo la viabilità più fluida e al contempo valorizzando le ricchezze storico, artistiche e naturali della nostra città – commenta l’assessore alla Mobilità Roberta Frisoni – Oggi dunque facciamo un ulteriore passo avanti per una strutturale rifunzionalizzazione della circolazione dell’intero quadrante tra via Circonvallazione Occidentale e Bastioni Settentrionali, un riassetto necessario anche nella prospettiva della definitiva pedonalizzazione del Ponte di Tiberio, infrastruttura bimillenaria finalmente libera dal peso del traffico delle auto”.

  • Germania: alluvioni, Scholz si aspetta danni per oltre 6 mld

    Germania: alluvioni, Scholz si aspetta danni per oltre 6 mld

     Il ministro delle Finanze e candidato alla cancelleria per i socialdemocratici Olaf Scholz si aspetta che i danni complessivi causati dall'alluvione supereranno i 6 miliardi di euro: lo ha detto a Stolberg, uno dei paesi colpiti vicino ad Aquisgrana, in una...

    Attacco hacker: Ue, prendiamo questione molto sul serio

    Attacco hacker: Ue, prendiamo questione molto sul serio

     "Abbiamo visto le notizie sui cyber-attacchi al portale salute e al network sulle vaccinazioni della Regione Lazio. La Commissione europea prende la questione molto sul serio. Ci stiamo sforzando di assicurare uno spazio on-line resiliente e sicuro contro" gli...