Rimini. Riminese uccisa, le minacce dell’ex al nuovo compagno: “Non sai contro chi ti sei messo, meglio che rinunci a Sonia, sennò ti faccio fare una brutta fine”

In ricordo di Sonia, il paese di Specchia Gallone ha organizzato ieri sera una fiaccolata. A Rimini, invece, riuniti nel gruppo “Un angelo di nome Sonia”, sempre ieri sera alle 21 hanno acceso le candele nelle proprie abitazioni in memoria dell’amica brutalmente assassinata. L’ultimo messaggio, Salvatore Carfora l’aveva mandato la sera del 31 gennaio. Crica 24 ore prima di accoltellare la ex fidanzata Sonia Di Maggio. All’attuale ragazzo della riminese barbaramente uccisa, Carfora scriveva: “Non sai contro chi ti sei messo, meglio che rinunci a Sonia, sennò ti faccio fare una brutta fine”. Minacce esplicite, come quelle che già tante volte aveva rivolto alla 29enne riminese, che però non lo aveva mai denunciato.