RIMINI. Riqualificazione di via Portofino: iniziati gli interventi ai sottoservizi, lunedì la consegna del cantiere alla ditta appaltatrice. Entro l’estate la conclusione dei lavori

Con l’intervento alle condotte del gas si sono conclusi quasi tutti i lavori per i sottoservizi nel tratto lato mare di via Portofino, dal sottopasso fino a Viale Regina Margherita.

Oggi il via ai lavori di rifacimento delle condotte fognarie, che si concluderanno entro un mese;  da lunedì prossimo la consegna del cantiere alla ditta appaltatrice incaricata dal Comune per concludere – entro l’estate – il progetto che riguarda tutte le opere viarie a mare, complementari a quelle lato monte recentemente realizzate.
Il progetto consentirà il collegamento tra la rampa del sottopasso ferroviario Bologna-Ancona esistente, Via Portofino e Piazzale Fidenza. Via Portofino sarà rifunzionalizzata e riqualificata attraverso la realizzazione di piste ciclopedonali in sede propria (su lato Riccione),  dando così continuità alle piste ciclopedonali della rampa del sottopasso ferroviario, oltre ad un percorso pedonale protetto (lato Ravenna).  Saranno inoltre riorganizzati i flussi veicolari sul Viale Regina Margherita: l’immissione di via Portofino è prevista con una intersezione che garantirà la continuità dei flussi su via Regina Margherita in entrambe le direzioni, prevedendo una immissione con svolta a destra da chi si immette da via Portofino. Un intervento in linea con quanto previsto dal Pums e coerente con la trasformazione urbana prevista dal Parco del Mare, che ha tra gli obiettivi quello di allontanare dalla fascia del lungomare il traffico delle auto, per dare priorità nella fascia costiera alla mobilità sostenibile. Grazie alla nuova viabilità sia lato monte sia lato mare, Via Portofino diventerà una importante direttrice di accesso monte-mare, alleggerendo al contempo il peso del traffico sulle strade vicine.
L’intervento – che è incluso nell’ambito del piano particolareggiato e consentirà di rendere pienamente operativa la nuova viabilità per la prossima stagione estiva – è tutto a carico dell’amministrazione comunale con un costo totale di 307 mila euro.