Rimini: servizio straordinario di controllo del territorio svolto dai Carabinieri della Compagnia di Rimini  

Nottata all’insegna dei controlli da parte dei Carabinieri dipendenti della Compagnia di Rimini, impegnati da ieri pomeriggio in un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti nonché al rispetto delle normative per contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da “covid-19”.

Durante il servizio sono state denunciate in stato di libertà 6 persone, per vari reati. In particolare;

  • questa mattina all’alba i Carabinieri della Stazione Miramare, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno fermato un 54/enne residente a Riccione originario della Provincia di Napoli che, all’esito del controllo, risultava alla guida di una Fiat Punto oggetto di furto i primi giorni di gennaio, la cui denuncia era stata presentata alla proprietaria presso la Stazione Carabinieri di Miramare, un’anziana del luogo;
  • sempre i Carabinieri della Stazione Miramare nella serata di ieri hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato una coppia di cittadini rumeni, lui classe 75 e lei classe 86, disoccupati. La coppia mentre si aggirava sul lungomare di Miramare, notando che il bancomat aveva elargito una somma di denaro poco prima prelevata da una riminese che, per mera svista, si era temporaneamente dimenticato di ritirarla, in quanto impegnato in una telefonata urgente, si impossessavano del denaro ed una volta scoperti della vittima, ha subito chiamato l’intervento una pattuglia dei Carabinieri poiché i due si ostinano a restituire quando indebitamente ottenuto;
  • ieri pomeriggio sul tardi i Carabinieri della Sezione Operativa del NOR nel corso di un controllo ad un pregiudicato del luogo, classe 1980, lo hanno trovato in possesso di oltre 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, che veniva sottoposta a sequestro;
  • i Carabinieri della Stazione di Viserba, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno deferito in stato di libertà un cittadino di Montecolombo, classe 1968, perché controllato in quella frazione veniva sorpreso in possesso di un coltello a serramanico;
  • sempre i Carabinieri della Stazione di Viserba mentre transitavano in via Tolemaide procedevano al controllo di un autocarro Fiat Doblò il cui conducente, un artigiano tecnico degli impianti di climatizzazione, 50enne del luogo, mentre faceva rientro in casa al termine del suo turno di lavoro è risultato positivo al test alcolemico con un tasso di oltre 1,6 grammi per litro. Tra l’altro il controllato è stato contravvenzionato poiché aveva inoltre la patente revocata.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente analoghi servizi preventivi e repressivi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi, nonché continuare il monitoraggio al rispetto delle misure di contenimento del Covid-19