Rimini. SICUREZZA: POTENZIATI I SERVIZI PER LE PROSSIME FESTIVITA’. OCCHI PUNTATI SULLE FESTE ABUSIVE

Dic 29, 2021

Condividi l'articolo

A seguito delle recenti misure restrittive disposte dal Governo per contenere la diffusione del contagio da Covid- 19 che hanno previsto la chiusura delle discoteche fino al prossimo 31 gennaio e il divieto, tra l’altro, di tenere concerti, eventi e manifestazioni pubbliche, è stata disposta dal Prefetto Giuseppe Forlenza una ulteriore intensificazione delle misure- già in atto- di prevenzione generale e di controllo del territorio in vista delle festività di fine anno.

 

Nel corso dell’incontro è stato deciso un complessivo rafforzamento dei servizi di vigilanza soprattutto nelle ore serali e notturne nelle aree di maggiore afflusso (tradizionali luoghi di aggregazione, zona della “movida”, stazioni) rimodulando il dispositivo di sicurezza sull’intera provincia attraverso mirati e capillari servizi attuati dalle Forze dell’ordine anche presso esercizi commerciali con l’ausilio delle specialità e della Polizia locale.

 

Particolare attenzione sarà dedicata all’attività infoinvestigativa finalizzata al monitoraggio, a cura della Questura e della Polizia Postale, delle fonti informative “social” (siti on line, piattaforme informatiche, telegram o altre chat) al fine di intercettare e scongiurare l’organizzazione di feste abusive destinate a generare, inevitabilmente, forme di assembramento incontrollato ed il conseguente mancato rispetto del distanziamento interpersonale e del corretto utilizzo dei dispostivi di protezione individuale.

 

Condotte queste che oltre ad essere vietate sono anche rischiose in un momento in cui occorre continuare a tenere da parte di tutti e di ciascuno un atteggiamento di assoluta responsabilità e cautela.

 

 

La puntuale e costante attività di verifica svolta dalle Forze di Polizia sul rispetto della normativa anti Covid – che proseguirà ininterrottamente anche nei prossimi giorni – ha portato nel solo mese di dicembre al controllo di 10.957 persone con 56 soggetti sanzionati per mancato possesso del green pass, 1438 esercizi o attività commerciali controllati e 18 quell