Rimini. Studentessa universitaria stuprata: approccio gentile e poi la drammatica violenza

Giu 19, 2021

  • Condividi l'articolo

    E’ una studentessa universitaria la donna stuprata dal ragazzo conosciuto al tramonto in spiaggia. Venticinque anni  la vittima, 27 il prossimo settembre lo stupratore, un incensurato. I fatti risalgono alla sera del 12 maggio scorso. Dopo un approccio iniziale ricambiato la ragazza si è trovata a  respingere i ripetuti assalti sempre più pesanti, tanto che dopo una bevuta al bar la studentessa aveva deciso di rincasare. Lui si è offerto di accompagnarla: solo dopo il rifiuto a poter salire in camera, le ha regalato un braccialetto. Venti minuti dopo i saluti, lo stupratore ha iniziato a tempestarla di messaggi Instagram, si erano infatti scambiati i rispettivi nickname. E proprio grazie ad una storia da lei postata la sera dopo, il violentatore, in tempo reale, ha saputo che lei era di nuovo sulla spiaggia ad ammirare il tramonto. Raggiunta, l’ha convinta ad andare a prendere un aperitivo molto alcolico. Ha poi ordinato del mangiare d’asporto da consumare nella hall. Come la sera precedente il ragazzo ha ricevuto un rifiuto alla richiesta di poter salire in camera. Aveva però già il piano alternativo. E così ha chiesto alla sua vittima di poter riavere il braccialetto donatole; quando la studentessa è salita in camera, l’ha seguita ed è entrato a forza. Chiusa la porta alle loro spalle, ha ripetutamente abusato di lei. La vittima, il pomeriggio seguente, con forti dolori, si è fatta accompagnare da una compagna di studi al pronto soccorso dove l’avvenuto stupro è stato certificato da un referto con prognosi di 15 giorni. Il violentatore è stato arrestato ieri mattina dalla seconda sezione della Squadra mobile della Questura in esecuzione di un ordine di custodia cautelare del tribunale.