• Rimini. Tragedia: parto in casa, muore un neonato. Ostetriche indagate per omicidio colposo

    Condividi l'articolo

    Decide per il parto a casa quando qualcosa va storto: le spinte, i fremiti dopo le contrazioni non arrivano. Da lì la corsa in ospedale, ma in automobile, perché la mamma sta bene, i battiti fetali appaiono sotto controllo. All’Infermi di Rimini, però, il cuore del piccolo non batte più: la donna partorisce un bambino morto. Così per le due ostetriche che avevano seguito la mamma durante il travaglio in casa scatta l’iscrizione al registro degli indagati, e l’imputazione è quella di omicidio colposo. Il corpicino del neonato è stato sottoposto ad autopsia per capire quale sia stata l’effettiva causa della morte, e se il decesso del piccolo dentro l’utero materno poteva essere evitato.

    Lascia un commento