Rimini. Tre alberghi riminesi nelle mani della mala calabrese

Gen 19, 2021

  • Condividi l'articolo

    L’altro giorno Roberto Saviano ha lanciato l’allarme sulle possibili infiltrazioni mafiose in Riviera. E proprio al vaglio degli inquirenti c’è la posizione di tre alberghi riminesi nelle mani della mala calabrese. Una pistola 7.65 che spunta dalla tasca dei pantaloni e ipotesi di reato che vanno dall’associazione per delinquere al riciclaggio. Questi gli ingredienti di una delle indagini attualmente in corso a Rimini relative al mondo delle strutture turistiche. Un’inchiesta i cui tempi si sono allungati, tanto che si è resa necessaria una proroga. Ora se ne occupa la guardia di finanza.