Rimini. Tre riminesi nei guai: tentano di vendere carte “Pokemon” rubate. Il mazzo, raro, vale circa 12mila euro

Lug 1, 2021

  • Condividi l'articolo

    Tre ragazzi riminesi hanno provato a piazzare a Bologna delle particolari carte da gioco rubate a Ravenna. Pokemon e Magic: un mazzo da almeno dodicimila euro e da collezione.

    Un di Ravenna il 19 giugno scorso ne aveva denunciato la scomparsa, parte di un furto ancora più grosso, nell’ordine dei trentaquattromila euro.

    Per i tre riminesi di 21, 26 e 29 anni il tentativo di vendere le carte a Bologna è costata la denuncia per ricettazione. Ma i loro guai potrebbero non essere ancora finiti.

    Nei giorni scorsi, infatti, nelle abitazioni di ognuno di loro, la polizia di Stato ha effettuato una serie di sopralluoghi per rintracciare la parte restante della refurtiva.

    Si sospetta che abbiano avuto un ruolo anche nel furto.