Rimini. Ultimo orientamento della cabina di regia: Emilia Romagna resta in arancione. C’è attesa per l’ufficialità

Cambia la mappa dei colori delle regioni italiane: in base alle anticipazioni è quasi certo il passaggio in zona rossa della Campania mentre Friuli e Veneto passerebbero dalla zona gialla alla zona arancione. Resta in arancione l’Emilia Romagna. La Lombardia resta in arancione rafforzato. Questo l’orientamento che sta emergendo in cabina di regia alla luce dei dati del monitoraggio settimanale dell’Iss che segnala un Rt nazionale ormai sopra 1 in 10 regioni. La decisione finale spetta comunque al ministro della Salute Roberto Speranza che terrà conto dei dati e delle ultime indicazioni delle stesse regioni.

L’Emilia-Romagna dicevamo, non dovrebbe diventare zona rossa, ma rimanere, a quanto si apprende, in arancione. La decisione sarebbe dovuta anche alle differenze che ci sono fra i vari territori della provincia: per Bologna e Modena, le due zone maggiormente sotto pressione, è già infatti stata istituita la zona rossa, mentre Rimini, Ravenna, Cesena e Reggio Emilia sono in ‘arancione scurò. Non si esclude, peraltro, che nei prossimi giorni vengano presi in considerazione ulteriori, localizzati, inasprimenti delle restrizioni.